45 storie della Serie A anni 90

Se volessimo trovare uno slogan per descrivere i meravigliosi anni ‘90 del calcio italiano potremmo chiamare in causa i titoli di due capolavori del loro genere: il documentario su Muhammad Ali Quando eravamo re e la nota canzone di Renato Zero I migliori anni della nostra vita, non a caso entrambi usciti rispettivamente nel 1996 e nel 1995. Gli anni ‘90 del nostro calcio sono stati oggettivamente un regalo: è stato il periodo in cui in qualunque luogo nostrano toccato dal panorama pallonaro poteva accadere qualcosa di magico. È estremamente difficile, e allo stesso tempo tanto facile, spiegare ad un bambino cosa volesse dire avere sette squadre in lotta per lo scudetto oppure fargli capire come un fuoriclasse come Alvaro Recoba fosse il trascinatore del Venezia o ancora come il Vicenza sia riuscito a vincere una Coppa Italia. Difficile perché al giorno d’oggi sembra inimmaginabile e lontanissimo un mondo così, facile perché per renderlo reale bisogna per forza di cosa ricorrere alla magia che a volte solo il calcio riesce a regalare. C’è quindi da ringraziare Tommaso Guaita che riesce abilmente a districarsi nelle migliaia di storie che la serie A degli anni ‘90 ha prodotto e termina la sua cernita regalandoci 45 anfratti noti e meno noti che tornano a farci sognare. Alla penna Guaita alterna bellissime illustrazioni poste all’inizio di ogni capitolo che rendono il testo ancor più godibile e inevitabilmente nostalgico.

Da Zeman a Zac.

Il libro di Guaita è un compagno fidato in qualsiasi momento della giornata: le storie si possono leggere di filato, una alla volta o un po’ a casaccio, sparse sulla base degli interessi, ma tutte meritano di prendersi il loro spazio in quanto ricche di aneddoti e protagonisti disparati. Si ride con gente davvero eccentrica come Luciano Gaucci e si piange, ricordando la tragica vicenda di Andrea Fortunato; ci si esalta per la magia nosense di Djorkaeff e si rimane costernati da Carlos Bianchi e Sebastiano Rossi. Ogni capitolo si porta dietro una raccolta di curiosità e contemporaneamente ne suscita molte altre. A volte sembra di essere risucchiati in un contesto lontano anni luce, basti pensare alla storia di Edmundo O’Animal a Firenze oppure allo strano rapporto creatosi tra Mister Champions Carlo Ancelotti e la città di Parma, eppure era un periodo in cui andavamo a comandare in ogni dove e sempre col sorriso sulla faccia. La raccolta, edita da 66thand2nd (ormai costante certezza per le pubblicazioni di natura sportiva), obbliga quasi il lettore a quel semplice meccanismo di digitare su YouTube le gesta narrate nelle pagine da Guaita per rivederle e provare a riviverle come quando trent’anni fa si sognava ad occhi aperti con il mancino di Signori o con le veroniche di Zidane. Una volta terminata la lettura, viene quasi voglia di scrivere all’autore quella storia che vorresti fosse compresa nel sequel del libro. Più e più volte abbiamo sentito paragonare la Premier League di oggi con la serie A degli anni ‘90: probabilmente a livello economico il paragone sta in piedi, ma in termini di epica e magia: W l’Italia!

Perché leggere 45/90. 45 storie della Serie A anni 90 di Tommaso Guaita:

perché non si può non conoscere la vicenda del Castel di Sangro o le mille vite vissute da Roberto Baggio in un solo decennio calcistico: insomma scegliete la vostra storia preferita. Per me la staffetta Rossi-Abbiati ha pochi rivali!


Titolo:  45/90, 45 storie della Serie A anni 90
Autore: Tommaso Guaita
Editore: 66thand2nd
Anno: 2022
Pagine: 336

1 commento

  1. Tommaso in 18/10/2023 il 11:58 am

    Che bella recensione, grazie. L’ho vista solo ora!
    Contentissimo che ti sia piaciuto!



Lascia un commento





Ti potrebbe interessare anche

dinastie

Dinastie – AA.VV.

intervista massimo prati

Intervista a Massimo Prati

Clàsicos

Clasicos – Vincenzo Paliotto

Il re a nudo

Il re a nudo – Michel Platini

Condividi
Acquista ora