Maradona raccontato da un suo compagno di squadra

Ciro e Diego sono due tra i nomi più diffusi nella città di Napoli. Il primo lo è da quando, nel 1764, gli abitanti di Portici si rivolsero al Santo protettore degli ammalati per contrastare la peste e la carestia; il secondo lo è dalla seconda metà degli anni Ottanta, quando Diego Armando Maradona da Villa Fiorito aiutò i napoletani nel combattere la carestia sportiva da cui la società era afflitta. Proprio questo Diego è il protagonista del testo scritto da un Ciro, Ferrara, che però non è un comune osservatore, ma un attore principale della storia vissuta da Maradona a Napoli.

Visto da vicino.

Nei 7 anni da compagno di squadra, e nei successivi incontri, Ferrara ha avuto modo di osservare, ascoltare e vivere in maniera totale la figura del campione argentino. Ne esce un ritratto dettagliato, accompagnato da aneddoti celebri e inediti di una delle figure più controverse della storia del calcio. La narrazione si sviluppa attraverso un climax che vede inizialmente il giovane Ferrara, fresco campione d’Italia con gli Allievi del Napoli, approcciare a Maradona con reverenza e si conclude con il raggiungimento di un’amicizia sincera e consolidata. Nel mezzo, una moltitudine di eventi vissuti in prima persona con gli occhi di chi si sente, anche dopo centinaia di partite affrontate insieme, un privilegiato.

A tutto Diego.

Con tutto l’affetto che lo lega al Diez, Ferrara racconta Maradona a trecentosessanta gradi: le sue giocate formidabili, i successi con il Napoli e la Nazionale argentina; le sconfitte, non solo analizzate dal punto di vista sportivo, ma anche mettendo a nudo quelli che sono i timori e i difetti umani. Descrive la bontà e l’altruismo di Diego, la sua vivacità, l’autorità e la leadership nello spogliatoio e al di fuori di esso; e ricorda anche i momenti bui, le debolezze e il rammarico suo e dei compagni di squadra per non essere riusciti a proteggere Diego e salvarlo quando era necessario. Un libro scritto in maniera semplice, coinvolgente ed emozionante, da leggere rigorosamente con il cellulare accanto per ammirare simultaneamente i filmati delle prodezze che hanno segnato la storia del calcio.

Perché leggere Ho visto Diego. E dico ‘o vero:

perché è un racconto senza filtri di uno dei personaggi più celebri e dibattuti della storia dello sport.


Titolo: Ho visto Diego. E dico ‘o vero
Autore: Ciro Ferrara
Editore: Cairo
Anno: 2020
Pagine: 222

Lascia un commento





Ti potrebbe interessare anche

Fuori casa

Fuori casa – Sebastian Abbot

Borg McEnroe

Borg McEnroe – Matthew Cronin

Mi chiamo Mouhamed Ali

Mi chiamo Mouhamed Ali – Rita Coruzzi e Mouhamed Ali Ndiaye

La-mia-rinascita---Francesca-Schiavone

La mia rinascita – Francesca Schiavone

Condividi
Acquista ora