40 nerazzurri raccontati in rima

Anche quest’oggi, signore e signori

di un testo di sport vogliam fare gli onori

Se andate a cercare, laggiù in libreria,

vi troverete una nuova poesia

Mattia Todisco, giornalista, è l’autore,

di grandi ricordi diventa cantore

per la sua Inter, la sua amata squadra,

forse un po’ matta, di certo mai ladra.

La prefazione è di Massimo Moratti

poi si susseguono quaranta ritratti

Si parte col botto, c’è subito il Conte

che già se n’è andato, per nuovo orizzonte

a chiudere il tutto il divino Messi

proibito sogno degli estivi eccessi.

Nel mezzo troviamo altri personaggi

cui Todisco rende personali omaggi.

Sono gli eroi d’un illustre passato

c’è dentro anche Prisco, tifoso avvocato

da Beppe Meazza, ancor bianco e nero

all’apolide Helenio, Mago condottiero

con “Cipe” Facchetti, Picchi e anche Corso

la squadra fu Grande, enorme il rimborso!

Poi altri tempi ed altri livelli

insieme col “Becca” e Spillo Altobelli.

Mentre nell’anno dell’Ottantanove

fu celebre record, su questo non piove

Scudetto speciale del buon Trapattoni

con Zenga, lo Zio ed altri campioni

Poi ecco le UEFA, negli anni Novanta

e Ronaldo da Rio, cari miei, come incanta!

A Gigi Simoni, quel grande signore,

mancò solamente il traguardo tricolore.

Di questo libretto una robusta fetta

riguarda coloro che fecer Tripletta

José lo Speciale, dal Portogallo

guidò la compagine a storico sballo

Maicon-Eto’o, Zanetti-Cambiasso

e ovviamente Milito, Principe-satanasso

Purtroppo al dorato duemiladieci

han fatto seguito annate di… feci.

Ma la speranza non è giammai morta

ed ora la squadra è di nuovo risorta

Due architetti, due ex juventini

hanno guidato interpreti sopraffini

Con Lu-La in attacco e il grintoso Barella

non è più un miraggio la seconda stella

Ed anche se in Cina si è imposto il gran fisco

si continua a tifare, lo spiega Todisco!

Forse il suo libro estromette qualcuno

ma non dovrebbe deluder nessuno

Per tutti quartine in versi alternati

e a fianco disegni ben confezionati

col tratto allegro ed assai convincente

dell’illustratore Michelangelo Manente.

Talvolta la rima non è ben perfetta

ma c’è l’assonanza, che il senso rispetta.

Ordunque che dire, agli amici interisti?

Libri così non si son spesso visti

Son cento pagine, si sfogliano in fretta

che siate sul tram o in privata stanzetta

E non siate tirchi, non costa poi tanto

sul vostro scaffale può essere un vanto

ed anche in vacanza, in vetta o sul lido

Inter per semper! sia l’unico grido!

Perché leggere Inter per semper di Mattia Todisco:

perché l’ha letto e apprezzato anche Massimo Moratti.


Titolo: Inter per semper
Autore: Mattia Todisco
Editore: Caosfera
Anno: 2021
Pagine: 95

Lascia un commento





Ti potrebbe interessare anche

Mourinho-José-Mourinho

Mourinho – José Mourinho

C'era una volta l'Est

C’era una volta l’Est – Roberto Brambilla

Lewis-Hamilton-la-mia-storia

La mia storia – Lewis Hamilton

one-life

One life – Megan Rapinoe

Condividi
Acquista ora