Manuale per l’osservatore calcistico – Marco Zunino

Il nuovo Ronaldo lo puoi trovare tu

di Carlo Necchi

Marco Zunino si è costruito una carriera articolata e ricca attorno al e nel mondo del calcio. Pur non avendo mai calcato i campi del professionismo, il ligure classe 1966 ha seguito lo sport più popolare in varie vesti. Prima come giornalista, passando dalla storica rivista Guerin Sportivo al ruolo di opinionista e commentatore per Radio Rai, con un particolare occhio di riguardo verso il calcio internazionale. Poi anche in qualità di statistico, collaborando tra le altre con la mitica Panini (quella delle figurine) per la compilazione dell’annuale ‘Almanacco illustrato del calcio’, appuntamento natalizio cult quasi quanto l’album degli stickers.

Più di recente, il nome di Zunino ha fatto capolino negli organigrammi di alcune società blasonate quali Napoli, Hellas Verona e Bologna, per le quali il nativo di Savona ha ricoperto la carica di Coordinatore dell’area scouting. Esperienze che hanno arricchito il suo bagaglio di conoscenze, già tendente all’enciclopedico, e che ha voluto condividere in un volume edito da Hoepli nel 2015, intitolato per l’appunto Manuale per l’osservatore calcistico. L’opera si presenta come un vero e proprio testo di studio, per i semplici appassionati ma in particolare tutti coloro che fossero interessati alla carriera di osservatore calcistico. Un ruolo riconosciuto all’estero che però in Italia è stato ufficializzato solo da poco, soprattutto grazie al lavoro di Zunino che negli anni è stato apprezzato anche dal Centro Tecnico Federale di Coverciano, il quartier generale del calcio italiano.

Il contenuto del libro è suddiviso in 19 capitoli di breve lunghezza, in cui l’autore seziona il mestiere di osservatore dalle basi fino alle responsabilità più complesse, ma non lasciatevi ‘intimorire’: non si tratta di un testo per pochi eletti, il linguaggio si fa più articolato nei passaggi più strettamente tecnici, ma in generale risulta abbordabile anche per il tifoso medio. Le trattazioni sono inoltre accompagnate da grafiche riassuntive che potranno semplificarne la comprensione. A chi fosse incuriosito, il manuale risulterà sicuramente interessante perché fa capire come il cosiddetto prodotto finito, in questo caso la partita di calcio, si possa considerare come la punta di un iceberg.

Dietro ogni calciatore che corre sul campo si celano più scelte, ad esempio quella dell’allenatore che schiera la formazione ma prima ancora quella del direttore sportivo che lo ha acquistato, imbeccato – ed eccoci al nostro – da quella o quelle persone che nei mesi (o anni) precedenti hanno girato il mondo e gli stadi, o più comodamente visionato centinaia di partite alla ricerca del nome giusto. Questo, in estrema sintesi, è l’osservatore. Per scoprire come funziona, non dovete fare altro che affidarvi alla decennale esperienza di Marco Zunino. Ricordando sempre la regola numero 1: il talento non ha età.