Dieci storie per innamorarsi del Baseball

LIBRO FINALISTA AL PREMIO LETTERARIO SPORTIVO INVICTUS 2022

Mario Salvini è un giornalista de La Gazzetta dello Sport, curatore del blog Che Palle! da cui ha trasposto alcune delle storie raccontate nel suo interessante volume Il diamante è per sempre. La sua passione per il baseball, insieme all’ammirazione per alcuni dei suoi più grandi e significativi campioni, lo hanno spinto a comporre un libro “promozionale” all’altezza del suo slancio e della sua dedizione. L’intento dichiarato è esattamente quello di far avvicinare il pubblico italiano allo sport più popolare e coinvolgente d’America. Nel modo più semplice e a lui più congeniale: parlando dei protagonisti. Le eccellenze e le figure sportivamente più modeste, ma dal grande valore simbolico e dal ricco spessore umano. Senza tecnicismi, senza discettazioni, senza forzate esaltazioni. Descrizioni sintetiche e al tempo stesso esaustive, narrazione di carriere entrate nel cuore dei tifosi e di vicende umane che hanno infiammato l’entusiasmo degli appassionati. E, per varie e varie generazioni, fatto la storia della Major League Baseball. Il baseball passato in rassegna attraverso i suoi protagonisti più rappresentativi, interpreti di uno spettacolo che va ben al di là dell’evento sportivo o della concreta competizione. Capace di travolgere, motivare, far ripartire un’intera nazione. Come avvenuto ad esempio, e così ben documentato nel libro, dopo le note vicende dell’attacco delle Torri Gemelle l’11 settembre 2001.

Storie e atleti.

L’opera ha una struttura definita e un andamento accattivante. Ognuno dei dieci capitoli, dedicati ad altrettanti atleti, è scandito da una sorta di introduzione tesa ad inquadrare il singolo personaggio: origini, radici sociali, caratteristiche umane. Proseguendo poi con la descrizione delle imprese, i risultati, i record, l’impronta lasciata nel baseball. Si tratta per lo più di carature di grande fattura e di enorme valore. Livelli di professionismo ineguagliabile, prestazioni e vittorie epocali, personalità in gran parte meritevoli dell’iscrizione nella Hall of Fame. Ad imperitura memoria. Ecco dunque le perle tanto care all’autore: Jackie Robinson, Yogi Berra, Carl Ripken, Mike Piazza, Robert Clemente, Billy Martin, Hank Biasatti, Pierino Bertolina, Joe Di Maggio, Derek Jeter. Sfaccettature di quel “diamante” che egli evoca già nel titolo della sua pubblicazione, ad indicare il meraviglioso mondo del baseball e, come è noto, il campo – e l’intero stadio – in cui viene praticato. Nomi in gran parte italiani, storie di emigrazione (prima e dopo il primo conflitto mondiale), di riscatto sociale, rivincite non solo sportive. Vicende di antirazzismo e di fenomeni di costume. Miti popolari, eroi nazionali, catalizzatori dello spirito e del sentimento di una vastissima collettività. Impegno, laboriosità, abnegazione, patriottismo, fedeltà alla causa (e alla squadra). Questi gli elementi che accendono la fantasia e gli animi dei tanti seguaci  di questo sport in America. Specchio di una civiltà, metafora della vita, inno di ogni ripartenza.

Rinascita e nuovo inizio.

L’Opening Day – l’inizio della stagione professionistica di baseball -, come ben sanno gli appassionati, è simbolo di rinascita e di ripresa. Di azzeramento degli insuccessi e delle delusioni patite nella precedente stagione agonistica. Sulla scorta di questi fulgidi esempi di serietà e retto comportamento, e di tali riconosciuti modelli di etica e dignità, Salvini imprime al testo un afflato sociologico tutt’altro che stucchevole o moraleggiante. I suoi personaggi sono persone vive, reali, autentiche. Combattenti e combattive dentro e fuori dal campo. Se stessi fino in fondo, col proprio talento e la propria voglia di emergere che non fanno velo alle debolezze e agli errori. E nemmeno al loro oscuro e difficile passato. Utilizzato come trampolino per nuovi traguardi ed occasione di rilancio per le loro vite travagliate. Diventate invece – almeno per questi dieci – scintillanti e gloriose.

Perché leggere Il diamante è per sempre di Mario Salvini?

Per una rivalutazione dello sport più popolare d’America, sotto il profilo del costume sociale e del nazionalismo; per l’approfondimento delle carriere di personalità talentuose, motivate e solide.


Titolo: Il diamante è per sempre
Autore: Mario Salvini
Editore: Terre di mezzo
Anno: 2021
Pagine: 294

Lascia un commento





Ti potrebbe interessare anche

Il maledetto United

Il Maledetto United – David Peace

La-squadra-che-sogna---Giuseppe-Pastore

La squadra che sogna – Giuseppe Pastore

C'era una volta l'Est

Intervista a Roberto Brambilla

Muro dolomitico

Intervista a Maurilio Barozzi

Condividi
Acquista ora