Striker Force – Cristiano Ronaldo

Il fumetto di (e su) CR7

di Maddalena Moccetti

Salvare il mondo dai cattivi. La premessa di questa graphic novel – la prima di quella che potrebbe essere una lunga serie – è semplice: il mondo è pieno di mostri cattivi e scienziati pazzi, e spetta a un’organizzazione segreta di supereroi annientarli e salvare la terra. Se la trama vi sembra banale, sappiate che la situazione peggiora. Infatti, per utilizzare una nuova arma di forma sferica in grado di catturare i poteri dei nemici, viene ingaggiato uno dei calciatori più famosi al mondo: Cristiano Ronaldo, che non ha altra scelta se non accettare l’incarico.

Quattro episodi senza trama. Il libro è diviso in quattro parti (più una breve storia bonus), e il giovane lettore può assistere al suo beniamino che, insieme a personaggi surreali, smaschera e cattura i mostri nei luoghi più disparati. Le storie sono però purtroppo senza trama, noiose e ripetitive, e i protagonisti sono privi di spessore. Il calciatore viene invece dipinto come una persona superficiale, attenta alla propria immagine e priva di capacità di collaborazione.

Operazione di marketing mal riuscita. Quello che voleva con ogni probabilità risultare un mix vincente, diventa invece un flop su tutta la linea. L’unica parte del libro che può essere salvata sono le illustrazioni, dinamiche e colorate, ma a livello di storia, dialoghi e personaggi non ci siamo. Viene inoltre da chiedersi come mai Ronaldo, a capo di questa operazione di marketing a cui hanno preso parte diversi professionisti, abbia deciso di presentarsi in modo tale da risultare antipatico anche ai fan più accaniti.

Perché leggere Striker Force: un libro che non merita lettura.

Titolo: Striker Force. Un gioco di squadra
Autore: Cristiano Ronaldo con Sharad Devarajan
Editore: Magazzini Salani
Anno: 2019
Pagine: 128