Il mio calcio libero – Barbara Bonansea

La calciatrice dietro il cerchietto rosa

di Marco Giani

Grazie alla doppietta realizzata nella partita d’esordio (Italia – Australia 2-1), l’esterno d’attacco della Juventus Women e della Nazionale femminile Barbara Bonansea è divenuta senza dubbio uno dei volti delle #RagazzeMondiali del Mondiale 2019 che, come ammesso da lei stessa, sono riuscite a far appassionare una nazione intera della loro disciplina sportiva, fino a quel punto negletta. Pur delusissime dalla sconfitta ai quarti contro le olandesi, Bonansea e compagne tornano in patria con le pive nel sacco … e solo in quel momento «ci rendiamo conto che l’abbiamo fatta grossa: la gente si è innamorata di noi, del nostro calcio, del calcio femminile».

Il termine “appassionato” non è casuale, giacché sin dalle prime battute “passione” è la parola-chiave su cui l’attaccante bianconera, piemontese d’origine, continua a battere sin dalle prime pagine di questo leggibilissimo volume, pensato editorialmente come prodotto mainstream da dare in pasto alla giovane lettrice con le scarpette da calcio ai piedi, alla ricerca di un mito calcistico femminile, che non scimmiotti quelli maschili. In questo senso, la scrittura brillante di Pastonesi aiuta il distendersi del Bonansea-pensiero, gli dà forma e struttura, rimpolpandolo con dati storici e statistici, sostenendolo con aneddotica sportiva varia. Fatti i dovuti paragoni, questo Il mio calcio libero si candida a diventare la versione femminile di Io, Ibra, aiutato in ciò anche da un’accattivante copertina in cui Bonansea fissa il lettore, dall’alto del suo celebre cerchietto rosa.

Gli episodi autobiografici, ovviamente, rimangono il motivo principale per cui gettarsi nella lettura del libro: gli inizi calcistici assieme al fratello nella provincia piemontese, col sostegno insostituibile della famiglia (un elemento, questo, ricorrente nelle biografie delle attuali azzurre); la forte amicizia con alcune team-mates come Martina Rosucci; l’incontro-scontro con alcuni allenatori, alcuni padri-padroni altri finalmente aperti alle specificità del calcio femminile; la vita da sportiva coi suoi ritmi, allenamenti, regimi alimentari da tener sotto controllo, infortuni da cui riprendersi; le interminabili sfide sui campi di provincia, fra squadre e giocatrici di cui i lettori verranno a conoscenza proprio grazie a queste pagine; il passaggio netto alla professionalità delle strutture messe in campo dalla Juventus. Sì, perché solo verso la fine del volume si parla del Mondiale femminile di Francia 2019, e la scelta non pare casuale…

Perché leggere Il mio calcio libero: Per scoprire cosa (o meglio) c’è dietro l’iconico volto di una delle #RagazzeMondiali di questa estate…

Titolo: Il mio calcio libero
Autore: Barbara Bonansea (con Marco Pastonesi)
Editore: Rizzoli
Anno: 2019
Pagine: 234