Daniele De Rossi o dell’amore reciproco – Daniele Manusia

La storia d’amore tra la Roma e De Rossi

 di Giacomo Moccetti

«L’unico rimpianto è avere una sola carriera da donare alla Roma».
(Daniele De Rossi)

C’è un Daniele De Rossi, centrocampista di livello internazionale da oltre 600 presenze nella Roma e oltre 100 nella nazionale italiana, campione del mondo del 2006. E poi c’è un altro Daniele De Rossi, romano, tifoso della Roma che ha giocato nella Roma. Il primo è il De Rossi che tutti abbiamo potuto conoscere, apprezzare e criticare nel corso della sua carriera, il De Rossi alla portata di chiunque. Il secondo è il De Rossi che solo i romani tifosi della Roma hanno vissuto e capito. Daniele Manusia, fondatore e direttore della rivista online L’Ultimo Uomo, già autore di Cantona (Add editore, 2017), prova a raccontare il secondo. Daniele De Rossi o dell’amore reciproco (66thand2nd) è infatti nient’altro che il tentativo di spiegare De Rossi e il suo rapporto con la Roma dal punto di vista di un romano romanista.

Uno di loro «Questa storia parla di reciprocità, di come un calciatore ha potuto rappresentare i propri tifosi fino a una totale immedesimazione. La storia di De Rossi è anche la storia di tutti i tifosi della Roma negli ultimi 18 anni». L’autore chiarisce subito perché il titolo parli di amore reciproco, e spiega anche che, essendo la storia di DDR (acronimo con cui viene chiamato il protagonista) alla portata di tutti, per la stesura dell’opera non ha ritenuto necessario incontrare amici o famigliari dell’ex centrocampista giallorosso. L’autore è tifoso della Roma, e dunque non c’è bisogno di qualcuno che gli racconti questa storia d’amore reciproco, poiché Manusia l’ha vissuta in prima persona. Tanto più che De Rossi ha solamente due anni di differenza dall’autore, e dunque è come se fossero diventati adulti insieme. Non si sono mai conosciuti i due, ma – ed è la prima cosa che il lettore capirà – il numero 16 giallorosso ha sempre dato ai propri tifosi la sensazione (o l’illusione) di far parte della loro vita, di essere uno di loro. Solamente il talento calcistico lo ha portato in campo anziché in curva. De Rossi è un tifoso che ha tifato giocando, a differenza di Totti, essere sovrannaturale, dio illuminato e irraggiungibile, che ha potuto esclusivamente essere adorato.

Una cosa sola La struttura del libro è lineare: Manusia racconta la carriera di De Rossi dall’inizio alla fine, e inevitabilmente il racconto di una carriera si trasforma nel racconto di una squadra. È impossibile separare il percorso di DDR dal 2001 al 2019 dal percorso della Roma nello stesso periodo. Daniele De Rossi o dell’amore reciproco diventa così un libro che narra la storia di un giocatore ma al contempo di una squadra e di una tifoseria che hanno vissuto diciotto anni in simbiosi. Gli scudetti sfiorati, le débâcle storiche, le delusioni e le esaltazioni che hanno caratterizzato la Roma e i romanisti post scudetto 2001 hanno contraddistinto anche la carriera di un giocatore che di suo ha messo la grinta, la tecnica e la qualità, i gol e i gol belli ma inutili, i colpi di testa e le espulsioni, il tifo e l’orgoglio. De Rossi è stato un tutt’uno con l’esperienza giallorossa, è impossibile separarlo dal contesto che lo ha visto nascere, crescere e vivere.

Prodotto culturale Jvan Sica, in una riflessione sulla letteratura sportiva italiana, ha scritto che tra gli elementi che caratterizzano «la nuova scrittura sportiva in Italia» vi è il pensare il fatto sportivo come «influenzato da un contesto storico e culturale (…) che lo colora di un mood proprio e unico». Manusia, nel solco di quanto già realizzato con L’Ultimo Uomo, va proprio in questa direzione. Raccontare De Rossi semplicemente come calciatore sarebbe stato non solo ingeneroso, ma proprio impossibile, poiché De Rossi è il prodotto culturale di un contesto più ampio, che ha poi a sua volta contribuito a nutrire e sviluppare.

Perché leggere Daniele De Rossi o dell’amore reciproco: perché l’amore corrisposto è ciò di cui noi tutti abbiamo bisogno.

Titolo: Daniele De Rossi o dell’amore reciproco
Autore: Daniele Manusia
Editore: 66thand2nd
Anno: 2020
Pagine: 256